Capuano show sul Fedaia!

Severo arbitro di questa ultima settimana, il Passo Fedaia non ha deluso le attese dando ulteriori prospettive alla Maglia Rosa di Luca Capuano. La tappa però è andata ancora ad un fuggitivo con Lars Petter Nordhaug che ha vinto in solitaria staccando Janez Brajkovic, che si è reimpossessato della Maglia Azzurra.

Capuano è scattato negli ultimi tre chilometri della dura salita trentina guadagnando cinquanta secondi su Danilo De Luca, che ora paga in classifica generale 1'13'', Alejandro Valverde e MIchele Scarponi. Una giornata che dà ulteriore morale a Capuano mentre continua a non ridare smalto ai vari Zucchi, Lazarus e Andreoli che alternano buone prestazioni ad altre più opache. Appuntamento quindi a Cantoniera Presolana per gli ultimi sussulti montani del Giro d'Italia 2013 UVIS.

Le  Interviste

CAPUANO: Sicuramente questa è stata una tappa positivissima, ma ora servono altri 30 secondi almeno per stare tranquilli in vista della crono finale
ESPOSITO: Oggi ho lavorato tirando il gruppo dai meno sette ai meno cinque per Franco e poi ho stretto i denti. Sono comunque 11° in classifica generale. Mancano ancora tre giorni durissimi; spero di mantenere la posizione.

Top & Flop

TOP:

Capuano: Oggi dimostra ancora una volta di essere il migliore in salita scattando e staccando tutti. Basterà per vincere il Giro?
De Luca: Corre come un veterano senza rispondere alle provocazioni e senza spendere più energie del dovuto. A fine Giro vedremo se è la strategia giusta.
Brajkovic: Nel buio totale dell'Astana ormai sembra avere in mano la Maglia Azzurra. Magra consolazione.

FLOP:

Esposito: Ancora una volta in difficoltà, dimostra di non avere ancora il fondo necessario per entrare nella top ten di un GT.
Heldram: Che non c'è con la testa lo abbiamo capito ma ci aspettavamo che il campione sardo onorasse maggiormente la Maglia Iridata.

Le Classifiche:

L'ordine d'arrivo e le classifiche