Currego sogna all'Alpe di Siusi! Andreoli va in rosa!

Abbiamo vissuto grandi emozioni anche durante la Feltre-Alpe di Siusi, primo tappone dolomitico del Giro d'Italia 2015 UVIS. 

Il vincitore di tappa è stato il giovanissimo Gabriele Currego (Orica GreenEDGE), 21enne scalatore dal futuro assicurato. Il veronese, al primo anno nel WorldTour, ha dimostrato di avere carte importanti da giocare partendo in fuga fin dalle prime battute e riuscendo a staccare campioni del calibro di Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo) e Pierre Rolland (Europcar). 

È stata corsa vera anche tra gli uomini di classifica con Fabio Andreoli (Cannondale-Garmin) che ha dimostrato di essere in condizione strepitosa staccando di ben 1'19'' Luca Capuano (Giant-Alpecin), andando così a prendergli la maglia rosa.

Promossi e bocciati

Promossi
Gabriele Currego
Questo ragazzo ha grande stoffa, prima o poi lo vedremo lottare per le posizioni che contano.

Bocciati
Luca Capuano
Il segnale dato nel finale di questa tappa non è molto confortante, ora non sarà facile riconquistare la Rosa.

Il personaggio del giorno

Pierre Rolland
L'anno scorso la maglia blu gli sfuggì per un'inezia, quest'anno sembra non voler ripetere lo stesso errore.