De Luca vola in cima al Pordoi

Il primo arrivo in salita del Giro d'Italia UVIS premia un Danilo De Luca (Quick Step) in forma eccellente che conquista il Passo Pordoi davanti a Vincenzo Nibali che mantiene così la Maglia Rosa.

Ad inizio tappa il colombiano Mauricio Soler (Movistar) aveva provato ad andare in fuga conquistando i primi GPM ma sul Fedaia non c'è stato nulla da fare e così un cannibale De Luca è andato a conquistarsi la maglia Verde, oltre a quella bianca già sulle sue spalle.

Alla fine la tappa ha premiato i due corridori più attivi mentre forse si è giocato ogni possibilità di vittoria finale Michele Scarponi, scivolato e caduto in vista dell'ultimo chilometro.

Non troppo reattivi gli altri corridori UVIS con Riccardo Zucchi, Tommaso de Marchin e soprattutto Stefano Belisari non nella condizione che ci si aspettava. Ma di tempo per rifarsi ce ne sarà.

Le interviste del dopotappa

Belisari: "Beh, il podio non è così lontano... Comunque ero conscio di non essere al livello del duo di testa, a questo punto cercheremo di inventarci qualcosa con Marco..."

De Marchin: "La vittoria ora è quasi un miraggio, non tanto per il distacco ma per lo stato di forma di Nibali e De Luca. Per il podio è ancora tutto da giocare: penso di essere superiore a Scarponi, e alla pari con Contador e Zucchi. Sarà una bella lotta"