Gli Uvisti

Con 17 atleti la flotta Uvis del Giro d'Italia 2012 eguaglia il numero dello scorso anno: 14 italiani, 1 svizzero, 1 cileno e 1 inglese.

101 BELISARI Stefano
2 BISTRITA Paolo
52 BITTA Paolo
211 CONFORTI Tommaso
11 DE LUCA Danilo
3 DE MARCHIN Tommaso
24 DE TANO Tanino
144 ESPOSITO Salvatore
41 HELDRAM Luca
47 MARQUETZ Giacomo
94 PILLON Adriano
67 RANZANI Marco
95 RUBENS Alessandro
24 SANCHEZ Alexis
219 TREMONTI Mark
31 ZUCCHI Riccardo
21 WILLIAMS Robert

RadioShack - Nissan 2
Paolo Bistrita 29 anni
PIA 79 MON 61 COL 71
DIS 62 PAV 63 CRO 62
REC 65 RES 73 GRI 79
LOT 71 ACC 84 VOL 84
PRO 72        

Poco mediatico, considerato a 29 anni ormai un "anziano" dal gruppo Uvis, Paolo Bistrita è l'antieroe per eccellenza delle volate. Quello che vince tanto ma non fa notizia, quello che poco si lamenta dei compagni e tanto dei rivali, quello che ha lasciato l'Italia presto per vincere molto.  Nonostante l'avvento di giovani rampanti come Sparrow e Messi, Bistrita ha saputo mantenere costanti i suoi livelli: lo scorso anno è riuscito ad ottenere 2 vittorie come il suo rivale Rubens e ha guadagnato poi la convocazione in azzurro al mondiale di Parigi.Anche quest'anno è richiamato a duellare con Rubens nelle (non) molte volate disponibili. Il 2012 non è stato fin'ora molto brillante, complice anche la scelta di stilare un calendario volto al risparmio: assente al Tour Down Under dove era campione uscente non ha mancato l'appuntamento nel caro Qatar dove ha fatto incetta di vittorie mettendo in riga velocisti di prim'ordine come Rubens e Greipel ma queste sono sin'ora le uniche vittorie stagionali: nella Tirreno - Adriatico è stato sempre malamente battuto e la Sanremo lo ha visto ancora una volta protagonista mancato.

Risultati 2010: 117° in classifica generale a 5h26'40'', vincitore di 2 tappe,
Risultati 2010: Ritirato, 3° nella tappa di Foggia, vari piazzamenti nei 10 in volata.
Risultati 2009: Non partecipa

RadioShack - Nissan 3
Tommaso De Marchin 26 anni
PIA 71 MON 82 COL 75
DIS 60 PAV 57 CRO 79
REC 73 RES 71 GRI 71
LOT 64 ACC 72 VOL 57
PRO 75        

Arrivato finalmente in una grande squadra Pro Tour dopo anni e anni di apprendistato lo scorso anno ha finalmente mostrato le qualità da corridore di classifica celate per troppo tempo, sfiorando persino la maglia rosa alla prima tappa calando però verso la terza settimana. Forse proprio questa mancata continuità ha portato la RadioShack a convocare Andy Schleck (al ritorno al Giro d'Italia dopo anni) per puntare al bottino pieno. Tommaso De Marchin forse sarà deluso dal ruolo di luogotenente dopo anni da capitano, ma è lo scotto da pagare nel passaggio in una squadra Pro Tour. Siamo comunque sicuri che se saprà accettare la concorrenza casalinga De Marchin potrà innestare insieme ad Andy una staffetta micidiale simile al duo Cunego - Scarponi che ben aveva impressionato lo scorso anno nella corsa rosa e riuscire comunque ad ottenere un posto nei dieci in classifica, senza dimenticare che il lussemburghese è ormai a tutta dal mese di Aprile e potrebbe accusare un calo di forma. Il 2012 di Tommaso, dal punto di vista dei risultati, si può definire essere stato fin'ora di apprendistato: troppi anni lontano dal Pro Tour hanno portato la squadra americana a schierarlo in tutte le corse più importanti, spesso al servizio dei capitani. Si è fatto vedere alla Tirreno - Adriatico di marzo con un 8° posto nella tappa di Chieti e ha aiutato i suoi capitani nel trittico delle corse del Nord. A De Marchin non si può comunque rimproverare una mancanza di fondo visto che lo scorso anno è riuscito ad anellare ben 111 giorni di corsa raccogliendo risultati di tutto rispetto!

Risultati 2011: 6° in classifica generale a 10'06'', 2° nel prologo di Pescara, 3° nella tappa di Prati di Tivo
Ri
sultati 2010: 9° in classifica generale a 1h04'27''
Risultati 2009: Non partecipa

OmegaPharma - Quick Step 11
Danilo De Luca  25 anni
PIA 75 MON 82 COL 77
DIS 62 PAV 60 CRO 82
REC 80 RES 80 GRI 71
LOT 67 ACC 62 VOL 65
PRO 75        

Campione del Mondo a Cronometro, primo Uvis vincitore di un gran Giro, la Vuelta, primo Uvis vincitore di un Giro d'Italia, campione italiano a cronometro. Al suo palmares, ormai invidiabile in tutto il mondo Uvis, manca soltanto un titolo: il Tour de France. Ed è strano che proprio al Tour, la corsa alla quale ha ottenuto più partecipazioni, non sia stato per ora competitivo. Dunque questo avrebbe dovuto essere il vero obiettivo di De Luca per questo 2012, eppure attratto dal coinvolgente pubblico della corsa rosa, si ripresenta a Rovigno da campione uscente. Lo scorso anno stupì tutti per la sua vittoria al primo colpo, e per la tenacia messa in corsa ogni volta per rispondere agli scatti di Nibali, quest'anno si ripresenta come uno dei favoriti d'obbligo. La scorsa stagione la vittoria al Giro gli procurò stress mentale e fisico che poi ebbe ripercussioni sul proseguo della stagione non eccezionale. Quest'anno ci riprova con più esperienza: meno corse in questo 2011 che lo ha visto soltanto presente alla Parigi - Nizza e come come comparsa al trittico del Nord per essere più pronto per questo Giro e trovare la forma durante le prime tappe, ma la concorrenza sembra essere ancora più aguerrita. Il percorso sembra essergli ancor più congeniale rispetto al 2011, e scaramanticamente De Luca ha rifiutato il pettorale numero 1 per rindossare quello n.11 che tanta fortuna gli ha portato lo scorso anno, saprà ottenere uno storico bis?

Risultati 2011: Vincitore Finale, Miglior Giovane, 1° Classifica GPM, Vincitore della tappa di Passo Pordoi e Bagolino.
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Sky Professional Cycling Team 21
Robert Williams 28 anni
PIA 75 MON 82 COL 77
DIS 59 PAV 56 CRO 81
REC 80 RES 80 GRI 78
LOT 59 ACC 62 VOL 62
PRO 74        

Già all'inizio della scorsa stagione aveva annunciato che gli sarebbe piaciuto correre un Giro d'Italia il più presto possibile e il Tour perso a sorpresa non gli ha fatto cambiare idea: Robert Williams sarà al via della corsa rosa. E' uno dei big storici del mondo Uvis, il suo palmares, pur mancando di vittorie di grido parla da solo: arriva da tre podi consecutivi al Tour de France, la dove è stato incoronato erede di Lance Armstrong, ha concluso il Mondiale a Cronometro di Parigi con la medaglia d'argento: ha tutte le carte in regola per poter ripetere l'impresa compiuta da De Luca lo scorso anno, ovvero vincere il Giro al primo colpo. La squadra è molto forte e può già ottenere un vantaggio importante sin dalla cronosquadre di Rovigno grazie a degli specialisti come Boasson Hagen e Wiggins. Lo stesso Wiggins, Knees, e Lovkvist possono essere gregari importanti in salita. Il 2012 è iniziato in modo incoraggiante: per abituarsi alle strade italiane al posto ha scelto di iniziare la stagione alla Tirreno - Adriatico, con un posto nei 20, ha poi concluso 5° la Vuelta al Pais Vasco e partecipato al trittico del Nord. Al momento della redazione dell'articolo era segnato come partecipante al Giro di Romandia, dunque un cammino perfetto per un avvicinamento al Giro in piena forma: se confermerà i progressi anche nella corsa svizzera si potrà considerare a tutti gli effetti il favorito numero Uno.

Risultati 2011: Non partecipa
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Sky ProfessionaL Cycling Team 24
Tanino De Tano 25 snni
PIA 56 MON 74 COL 68
DIS 56 PAV 55 CRO 56
REC 67 RES 68 GRI 58
LOT 55 ACC 66 VOL 66
PRO 61        

Aveva cominciato ottimamente la sua carriera nel ciclismo, tanto da guadagnarsi un Oscar come Miglior Debuttante due stagioni fa. Aveva pure avuto la fortuna di ottenere subito un ingaggio in Pro Tour sin dalla prima stagione, poi però la sua crescita si è arrestata. Si è saputo reciclare come onesto gregario dei capitani in montagna con la fortuna di riuscire a partecipare spesso alle corse italiane in cui è presente la Sky. Dunque nel 2012 ha partecipato alla Milano - Sanremo, alla Settimana Coppa & Bartali dove si è classificato 24° e all'Amstel Gold Race dove si è messo in mostra nella fuga del mattino. Il coraggio non gli manca, sarà rendersi utile ai servigi di Williams quando la strada salirà.

Risultati 2011: 55° in classifica generale a 1h35'06''
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Lotto - Belisol 31
Riccardo Zucchi 25 anni
PIA 73 MON 82 COL 77
DIS 53 PAV 58 CRO 82
REC 80 RES 80 GRI 78
LOT 63 ACC 70 VOL 64
PRO 74        

Come cambia in fretta il mondo del ciclismo. Tanto quanto vanno veloci le due ruote sull'asfalto. Appena 12 mesi fa esaltavamo Zucchi come il più puro tra i talenti italiani per le corse a tappe, un vero esperto di corsa rosa che si presentava come il grande favorito. Ed invece, nonostante le due vittorie Zucchi è stato autore di un Giro d'Italia veramente deludente. A ruote ferme dichiarerà in seguito di aver completamente sbagliato la preparazione, cosa che l'ha costretto a correre in difesa per 2/3 di Giro. Le vittorie finali a Cesana Torinese e Sant'anna di Vinadio, le azioni combinate con De Luca nelle ultime due tappe (qualcuno li avrebbe voluti sotto gli stessi colori questa stagione) stanno a dimostrare però che Zucchi possiede ancora un grande talento, da campione. La cosa si è confermata nel Delfinato letteralmente dominato contro tutti. Il 2011 era proseguito poi con un Tour ancor più in sottotono del Giro d'Italia ridimensionandolo persino al quarto posto degli Uvisti per le corse a tappe. In questo 2012 è partito molto forte ottenendo già la 4° piazza finale alla Tirreno - Adriatico, poi ha corso senza risultati di rilievo la Freccia Vallone e l'Amstel Gold Race. L'impressione è che Riccardo abbia alcuni problemi nel sapere gestire i propri giorni di corsa per arrivare all'appuntamento in piena forma, e che nel 2012 abbia accusato un senso di inferiorità rispetto agli altri Uvisti da corse a tappe. La speranza è che ritrovi lo smalto dei giorni migliori: talento ed età sono dalla sua, se così fosse sarebbe un serio candidato per la vittoria finale.

Risultati 2011: 3° in classifica generale a 2'26'', vincitore della tappa di Cesana Torinese e di Sant'Anna di Vinadio
Risultati 2010: 2° in classifica generale a 7'38'', Miglior Giovane, vincitore di 4 tappe
Risultati 2009: 4° in classifica generale a 24'06'', Miglior Giovane, 2° nella tappa del Blockhaus e di Chiavenna, 3° sul San Luca

Astana 41
Luca Heldram 29 anni
PIA 71 MON 80 COL 84
DIS 62 PAV 64 CRO 65
REC 76 RES 82 GRI 80
LOT 65 ACC 72 VOL 72
PRO 66        

Nel 2010 veva stupito tutto il pubblico della corsa attirando un sacco di tifosi quando da buon corridore da classiche riuscì incredibilmente ad agguantare il podio. Da allora la carriera di Heldram ha subito un'incredibile ascesa, diventando uno dei migliori interpreti delle classiche ma ottenendo grandi risultati anche nelle corse a tappe: un corridore double-face continuamente all'attacco nelle corse di un giorno, incredibilmente tenace nei GT. La scorsa stagione è stata magica, vincendo Liegi , Amstel e soprattutto la Vuelta de Espana. Proprio il successo nella grande corsa spagnola lo ha convinto a tornare al Giro d'Italia per cercare di ottenere un'altro risultato di prestigio. Anche quest'anno Luca è partito fortissimo, vincendo la Tirreno - Adriatico e ottenendo uno storico bis alla Liegi - Bastone - Liegi, cosa che non accadeva da oltre dieci anni quando fu Bartoli a ripetere l'impresa. Heldram arriva al Giro con l'intenzione di conquistare un podio, e non sarà compito facile poichè la concorrenza è aguerrita. Il percorso è molto impegnativo e presenta una cronometro molto lunga: Heldram ha dimostrato di saper ottenere risultati importanti anche a cronometro come dimostra il recente Giro dei Paesi Baschi, ma 50 km di fila potrebbero essere per lui letali. L'Astana ha portato una buona squadra per supportarlo, molto italiana: quando la strada salirà ci saranno sicuramente al suo fianco Pozzovivo e Brajkovic, due potenziali Top 10.

Risultati 2011: Non partecipa
Risultati 2010: 3° in classifica generale a 42'12'', vincitore della tappa di Frascati, più vari podi.
Risultati 2009: 13° in classifica generale a 48'23''. 3° nella tappa dell'Alpe di Susi.

Astana 47
Giacomo Marquetz 22 anni  
PIA 67 MON 69 COL 70
DIS 64 PAV 58 CRO 64
REC 67 RES 77 GRI 74
LOT 70 ACC 67 VOL 60
PRO 63        

Il giovane messicano, pur presente nel mondo dei professionisti da ben 6 stagioni, ha visto la sua carriera crescere dalla scorsa stagione, quando in seguito a degli otimi risultati con l'Amore & Vita ha ottenuto un contratto Pro Tour alla nuova Astana tutta italiana di Martinelli. Corridore dotato di ottima resistenza, e buon passo in collina, sarà sicuramente utile a capitan Heldram nelle tappe più insidiose: Marquetz si è infatti distinto in questi primi sei mesi per un'incredibile senso di abnegazione e sacrificio nei confronti della squadra,dimostrandosi desideroso di imparare dai più esperti. La sua forma è in forte ascesa, a dimostrazione di ciò è da sottolineare l'11° posto ottenuto nella 3° tappa del Giro del Trentino ai servizi di Pozzovivo, giro in cui nella classifica finale è giunto 22°.

Risultati 2011: Non partecipa
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Liquigas - Cannondale 52
Paolo Bitta 26 anni
PIA 75 MON 70 COL 82
DIS 59 PAV 72 CRO 63
REC 70 RES 76 GRI 77
LOT 71 ACC 77 VOL 75
PRO 67        

Chissà come Paolo Bitta avrà preso lo "scherzetto" fatto dalla sua squadra che in un primo momento aveva deciso di non chiamare per la corsa rosa il corridore friulano, decisione poi cambiata in seguito alla defezione di Moreno Moser. Abbiamo il sospetto che la sua reazione non sarebbe stata positiva, visto il fragore fatto dalla sua esclusione dalla selezione azzurra di Parigi. Paolo Bitta, nonostante i buoni risultati, si trova sempre a combattere contro una poco favorevole critica stampa che forse troppo lo sottovaluta o non lo considera all'altezza dei più celebrati rivali. E' forse il 2012 sottotono ad aver messo dei dubbi al team: appena un ottavo posto finale condito da pochi piazzamenti interessanti alla Tirreno - Adriatico ed una campagna del Nord disastrosa, sempre battuto dal compagno Sagan e non solo. Eppure lo scorso Giro d'Italia fu, per un certo senso, magico, in quanto segnò l'evoluzione da vallonaro a velocista, edizione in cui si distinse per la vittoria ad Aquileia, e numerose seconde e terze piazze che gli valsero la maglia rossa. Sarà dunque difficilissimo riconfermarsi in questo Giro d'Italia: ma chi farà più paura, la presenza di Sagan e Viviani in squadra o di rivali come Heldram e Ranzani?

Risultati 2011: 39° in classifica generale a 1h05'31'', vincitore della tappa di Aquileia e della maglia a Punti
Risultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Lampre - ISD 67
Marco Ranzani 28 anni
PIA 75 MON 68 COL 83
DIS 63 PAV 60 CRO 63
REC 66 RES 80 GRI 68
LOT 73 ACC 76 VOL 75
PRO 66        

Lo chiamavano lo straniero in patria. Di carattere schivo, introverso, poco avvezzo alla scena, Marco Ranzani a 28 anni ha raggiunto una maturità tale che fa di lui uno dei più forti corridori da corse di un giorno, l'erede ideale di Paolo Bettini. La maglia di campione Italiano ottenuta lo scorso anno ad Ischia lo ha convinto a cambiare per una stagione i suoi piani stagionali (che lo vedevano sempre partente al Tour) e ad essere al via, per la prima volta carriera, nella corsa rosa. Le sue vittorie sono innumerevoli: eccellente nelle corse vallonate, ha ottenuto incredibili vittorie anche in volata, come l'ultima tappa sui Campi Elisi dello scorso Tour. Sarà dunque un duro avversario per corridori sia come Heldram e sia come Rubens, ed inoltre, è probabilmente il principale rivale di Bitta nella corsa alla maglia a punti.

Risultati 2011: Non partecipa
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Katusha Team 94
Adriano Pillon 22 anni
PIA 62 MON 69 COL 66
DIS 61 PAV 60 CRO 69
REC 68 RES 64 GRI 64
LOT 62 ACC 60 VOL 60
PRO 64        

Corridore umile, poco mediatico, Adriano Pillon si ritrova a correre il Giro d'Italia due anni dopo il 2010, quando, appena ventenne, riuscì a concludere con enorme soddisfazione la corsa rosa. Difficilmente potrà lottare per la maglia bianca, e fin'ora i risultati ottenuti in carriera sono poco incoraggianti da questo punto di vista. Ma il corridore è giovane, ed è migliorato sia in salita che a cronometro: tornerà sicuramente utile a Joaquim Rodriguez e alla stesa squadra per dare man forte nella cronosquadre iniziale di Rovigno.

Risultati 2011: Non partecipa
Ri
sultati 2010: 118° in classifica generale a 5h13'06''
Risultati 2009: Non partecipa

Katusha Team 95
Alessandro Rubens 26 anni
PIA 78 MON 66 COL 69
DIS 58 PAV 60 CRO 61
REC 69 RES 80 GRI 79
LOT 64 ACC 82 VOL 82
PRO 70        

Lo scorso anno credevamo che l'assenza di Nino D'Agata gli avrebbe permesso di scaricare il suo strapotere e dominare volate e classifica a punti del Giro d'Italia. Così non è stato in quanto ha trovato in Bistrita e nel camaleontico Bitta due degni avversari. La sensazione è che Rubens abbia dannatamente sofferto l'assenza sempre più continua di D'Agata dalle volate, intendoamoci: quando MotoNino si preoccupava solo di battagliare nelle volate Rubens pareva trovasse forze innate per cercare di battere il suo storico rivale, ora invece pare soffra incredibilmente l'assenza di un punto di riferimento su cui basare le sue volate. Spesso incolpa la squadra incapace di aiutarlo, ma la sensazione è che Rubens più che di mezzi tecnici manchi di carisma, e abbia subito una sorta di "invecchiamento precoce" rispetto a quella sorta di Lewis Hamilton del pedale che pareva essere al suo debutto. Nemmeno il suo 2012 pare sia iniziato nel migliore dei modi, come se ancora non avesse digerito la brutta volata (che rimarrà ormai uno dei misteri del ciclismo moderno) dei Mondiali di Parigi.

Risultati 2011: 78° in classifica generale a 2h28'07'' e 2 vittorie di tappa
Risultati 2010: 90° in classifica generale a 3h45'22'' e 2 vittorie di tappa
Risultati 2009: 108° in classifica generale a 3h08'11'' e 1 vittoria di tappa

BMC Racing Team 101
Stefano Belisari 26 anni
PIA 75 MON 82 COL 77
DIS 66 PAV 76 CRO 65
REC 61 RES 77 GRI 63
LOT 62 ACC 61 VOL 65
PRO 66        

Fino allo scorso anno si poteva considerare un incompiuto del pedale, poi grazie ad un inaspettato terzo posto alla Milano - Sanremo ha trovato un nuovo slancio permettendogli di trovare il nono posto in classifica. Anche questa stagione è iniziata in maniera fotocopia alla scorsa con ottimi risultati nelle corse di inizio primavera: prima 5° alla Tirreno - Adriatico, e poi ancora 3° alla Milano - Sanremo, ancora una volta splendido regista per favorire la vittoria del compagno di squadra; ha partecipato al Giro delle Fiandre e poi alla Roubaix senza risultati di rilievo e poi ha staccato per prepararsi al meglio per il Giro. Mai come quest'anno sarà complicato per Stefano riconfermare la top 10 dello scorso anno, la squadra è forte, e al suo fianco c'è Pinotti con il quale lo scorso anno si è reso protagonista di ottime cose, ma la concorrenza è ancora più aguerrita.

Risultati 2011: 9° in classifica generale a 14'01'', 4° nella tappa del Grossoglockner e di Bagolino
Risultati 2010: 9° in classifica generale a 1h25'04'', 9° nella tappa di Frascati, 8° all'Alpe di Susi
Risultati 2009: 67° in classifica generale a 1h46'56'', 5° nella tappa del San Luca, 9° sul Blockhaus

Androni Giocattoli - Venezuela 144
Salvatore Esposito 23 anni
PIA 56 MON 71 COL 75
DIS 67 PAV 55 CRO 56
REC 56 RES 71 GRI 69
LOT 63 ACC 58 VOL 56
PRO 55        

Velocissima la carriera del giovanissimo italo-svizzero che in meno di un anno si trova catapultato dal professionismo al Giro d'Italia. Discreto scalatore (ha indossato la maglia di specialità nel recente Giro del Trentino) e buon vallonaro, sarà utile a capitan Rujano e potrà togliersi delle soddisfazioni importanti se troverà la fuga giusta. Inoltre noi azzardiamo un pronostico: sarà sicuramente tra i 5 miglior giovani in classifica finale.

Risultati 2011: Non partecipa
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Acqua & Sapone 158
Alexis Sanchez 23 anni
PIA 68 MON 60 COL 67
DIS 59 PAV 61 CRO 58
REC 61 RES 62 GRI 65
LOT 57 ACC 78 VOL 78
PRO 68        

Secondo Giro d'Italia comsecutivo per il primo cileno della storia a partecipare alla corsa rosa. Il giudizio su Sanchez è ancora abbastanza diviso: c'è chi nelle considerazioni vuole paragonarlo alla prima generazione Uvis che, alla sua età, già si faceva vedere in posizioni di rilievo di alcune corse, chi invece, pensa più logicamente che a 23 anni un ciclista ha ancora tutto il tempo per formarsi e per vincere. Dallo scorso Giro d'Italia ci si aspettava molto, invece Alexis si ritirò dopo due settimane senza nessuna Top 10. Nel frattempo il cileno ha fatto passi in avanti, ha partecipato ai Campionati del Mondo. I risultati migliori di questo 2012 arrivano dalla Settimana Internazionale Coppi & Bartali: in due volate ha ottenuto una seconda ed una terza piazza. E' lecito dunque aspettarsi da lui qualche piazzamento nelle Top 10 in volata.

Risultati 2011: Ritirato
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Colnago - CSF Inox 211
Tommaso Conforti 23 anni
PIA 64 MON 64 COL 78
DIS 63 PAV 58 CRO 61
REC 74 RES 73 GRI 70
LOT 62 ACC 67 VOL 65
PRO 63        

L'eterna promessa sta pian piano trovando la sua dimensione nel panorama delle corse di un giorno, e l'addio di Pozzovivo pare aver finalmente agevolato l'ascesa di Tommy. Così Tommaso si presenta con l'incredibile ruolo di capitano della Colnago - CSF, un ruolo importante di pressione, in cui però difficilmente riuscirà a lottare per un piazzamento in classifica, più probabile che metta nel suo occhiello delle tappe con arrivi adatti a finisseur. In questo 2012 ha trovato un ottavo posto finale alla Settimana Lombarda (sempre presente tra i primi), e un ottavo posto in una tappa della Tirreno - Adriatico. La tappa peraltro era quella di San Benedetto del Tronto, il cui arrivo si ripeterà anche in questo Giro d'Italia, chissà che a Tommaso non venga voglia di riprovarci...

Risultati 2011: 113° in classifica generale a 5h18'30''
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa

Colnago - CSF 219
Mark Tremonti 22 anni
PIA 62 MON 68 COL 61
DIS 59 PAV 57 CRO 64
REC 65 RES 70 GRI 69
LOT 60 ACC 60 VOL 56
PRO 60        

La Colnago - CSF ha deciso di dare fiducia anche a Tremonti visto che lo scorso anno si comportò bene riuscendo a concludere il Giro e a 22 anni si ritroverà con l'insolito ruolo di "anziano" per un team che più che mai ha deciso quest'anno di adottare una linea giovane con il solo Modolo che supera i 24 anni. Non ci si aspetta molto di più da Tremonti se non il riuscire ad arrivare sino in fondo e rendersi utile ai compagni trovando qualche fuga.

Risultati 2011: 136° in classifica generale a 7h21'02''
Ri
sultati 2010: Non partecipa
Risultati 2009: Non partecipa