I Vincitori degli Oscar UVIS 2010!

Come il calcio ha il suo Pallone d'oro, il cinema le sue statuette di Hollywood, così "Una Vita In Sella" ha i suoi premi: gli ambitissimi Oscar UVIS!
Gli Oscar Uvis, sin dalla prima stagione premiano i migliori di ogni categoria; a decretare i vincitori non c'è una particolare e dotta giuria, ma sono semplicemente i voti degli utenti che attraverso una particolare sezione del forum hanno decretato, votando dal 10 al 26 Dicembre 2010, i migliori di ogni categoria.

Ecco di seguito, l' esito per ogni categoria degli Oscar UVIS della Stagione 5:

Fuentes d'Oro: Robert Williams (7 voti), Johan Vandikeren (5), Miroslav Janes Marat Lucir (4), Riccardo Zucchi (4).

Miglior Giovane: Luca Pellegrini (9 voti), Christian Cavalieri (5), David Scalvini (3), John BigClock (1), Diego Milito (1)

Miglior Esordiente: Tanino De Tano (15 voti), Mattia De Pasquale (2), Andrea Tamburini (1), John Cornali (0)

Miglior Velocista: Nino D'Agata (10 Voti), Paolo Bistrita (4), Jack Sparrow (4), Alessandro Rubens (0)

Miglior Scalatore: Miroslav Janes Marat Lucir & Riccardo Zucchi (5 Voti), Robert Williams (4), Tex Willer (3)

Miglior Cronoman: Ciccio Balenghi (10 Voti), Danilo De Luca (5), Marco Pantani Lazarus (2), Miroslav Janes Marat Lucir (0)

Miglior Cacciatore di Classiche: Paolo Bitta (6 Voti), Tony Almeida (5), Jonathan D'Arkness (3), Marco Ranzani (1)

Miglior Portaborracce: Pablito Messi (7 Voti), Adriano Pillon (5), Jacopo Bongiovi (4), Tanino De Tano (1)

Grande Delusione: Davemir Karpets & Claudio Pinto (6 voti), Stefano Belisari (3), Bud Spencer (3), Johan Vandikeren (1)

Il Più Cresciuto: Miroslav Janes Marat Lucir (9 voti), Paolo Bitta (8), Tex Willer (2), Riccardo Zucchi (1)

Stakanovista del Gruppo: Jonathan D'Arkness (7 voti), Paolo Bistrita (6), Miroslav Janes Marat Lucir (4), Claudio Pinto (1)

L'Escluso di Lusso: Davemir Karpets (9 Voti), Michael Stipe (4), Emmea Novantalora (3), David Scalvini (0)

Lo Sfigato del Gruppo: Bud Spencer (15 Voti), Danilo De Luca (2), Aitor Roman Llorente (0), Andrea Suazo (0)

Gara Più Avvincente: Giro d'Italia (7 Voti), Tour de France (5), Vuelta de Espana (4), Campionato del Mondo in Linea (2)

Vittoria più Prestigiosa: Classifica Finale Pro Tour - Miroslav Janes Marat Lucir (7 Voti). Vuelta de Espana - Tex Willer (5), Maglia a Pois al Tour - Danilo De Luca (2), Tappa dell'Aprica al Giro - Riccardo Zucchi (1), Tappa dell'Alp d'Huez al Tour - Robert Williams (1)

Miglior Titolo della Stagione: "Spegni l'Interrut...Torres!" (7 Voti), "Coro a Cappelle" (4), "Hai Persso..n" (3), "Walker...Isard Ranger" (2), "Succede solo a Napoli-tano" (1) "Giochiamo a Crocker"? (1)

Et last sed not least, lasciato per ultimo per accrescere la vostra curiosità, il titolo più ambito, quello di Miglior Corridore della Stagione va a...

Luca Heldram con 7 voti!
che ha battuto Robert Williams (5), Tex Willer (5), Riccardo Zucchi (1)

Luca dunque vince il premio di miglior corridore della stagione 5, premio soltanto sfiorato la scorsa stagione. E' stato un premio sicuramente meritato, dove ha piuttosto prevalso la sua continuità e il suo esserci nelle corse più importanti  (peraltro premiata con l'ambita maglia da capitano al Mondiale di Hollywood). Robert Williams fa hat-trick al Fuentes d'Oro, considerato ormai per tutti l'unico degno vincitore di questo premio. Ancora una volta è un plebiscito ad assegnare la vittoria di miglior velocista, per la 5° volta (solo nella stagione 2 aveva perso il premio a favore dell'emergente Rubens) a motoNino D'Agata nonostante una stagione meno brillante delle precedenti. Per la prima volta vi sono vittorie alla pari, ben due, quelle di Davemir Karpets (anche lui affecionados del premio, per la 3° volta) e Claudio Pinto, ritenute Grandi Delusioni della stagione. Vittoria in volata per Paolo Bitta che conferma la crescita dello scorso anno vincendo il Premio come Miglior Cacciatore di Classiche e sfiorando quello di Più Cresciuto. Premio che invece corona la incredibile fortunata stagione di Marat Lucir, primo Uvis nella storia a vincere il Pro Tour.