Ladagnous vince tra vento e gruppo spezzettato!

Sembrava una tappa rilassante l'Aosta-Stresa di oggi, ma non bisogna mai abbassare la guardia al Giro d'Italia 2015 UVIS.

Il successo di tappa è andato ancora una volta ad un fuggitivo, che per la terza volta veste la maglia della FDJ. Dopo Roy e Geniez, a sfruttare l'occasione giusta è stato questa volta Mathieu Ladagnous.

La vera notizia è però l'ennesimo frazionamento del gruppo di testa che è arrivato al traguardo forte soltanto di 41 uomini. Tutti gli altri, compresi molti uomini di classifica dalla decima posizione in giù, sono arrivati al traguardo con oltre dieci minuti di ritardo dal vincitore. Un brutto colpo per uomini importanti come Antonio Reda (Katusha) e Pierre Rolland (Europcar).

Promossi e bocciati

Promossi
FDJ
Tre vittorie di tappa con tre uomini diversi non è poco, sembra quasi di essere al Tour de France.

Bocciati
Metà gruppo
Come si fa a farsi sorprendere in questo modo?

Il personaggio del giorno

Pieter Weening
Ennesima fuga ed ennesima delusione per lui. Sfortunato.