Nibali fa il cannibale a Cortina!

Ancora Vincenzo Nibali al Giro d'Italia UVIS 2014, anche se questa volta ci sarà più di una polemica. Il messinese ha infatti voluto fare il cannibale quest'oggi a Cortina d'Ampezzo, negando il piacere di una vittoria meritata all'elvetico Salvatore Esposito (Androni).

Il ticinese è stato tutto il giorno incollato alla ruota di Nibali, dimostrando di essere in giornata di grazia. I due hanno fatto la differenza nel tratto sterrato in discesa dopo il GPM del Rifugio Duca d'Aosta, ritrovandosi poi a giocarsi la vittoria allo sprint. 

Logica avrebbe voluto che Nibali lasciasse la vittoria ad Esposito ma invece si è mantenuto alla sua ruota, per poi bruciarlo senza pietà. All'arrivo è apparso molto scocciato il capitano dell'Androni Giocattoli, il quale evidentemente si attendeva un comportamento più "sportivo" da parte della Maglia Rosa.

La giornata di oggi, nonostante tutto, ha sorriso soprattutto a Fabio Andreoli (Movistar), che ha riconquistato la seconda posizione in classifica generale approfittando della giornata non troppo brillante di Tommaso De Marchin (Trek). Giornataccia invece per Luca Heldram che oggi lascia per strada addirittura 19 minuti e quattro posizioni in classifica generale.

Promossi e bocciati
Promossi
Salvatore Esposito
Oggi ha fatto tutto quello che doveva per vincere la tappa, peccato che non abbia fatto i conti con un Vincenzo Nibali fin troppo agguerrito.

Bocciati
Luca Heldram
Prima o poi la fatica si sarebbe fatta sentire ed oggi è stato uno dei giorni peggiori per lui in questo Giro d'Italia.

Il personaggio del giorno

Vincenzo Nibali
Meritatamente dominatore di questo Giro d'Italia, oggi avrebbe dovuto correre di più con la testa e meno con le gambe. Da oggi ha un amico in meno in gruppo.