A Terni Cavendish beffa Rubens!

Ci si aspettava ancora qualche colpo di scena dalla settima tappa del Giro d'Italia UVIS, da Campobasso a Chieti, ma a spuntarla questa volta sono stati i fuggitivi.

Vittoria italiana, per altro, con un bravissimo Damiano Caruso che nel finale ha staccato brillantemente lo svizzero Martin Kohler ed il colombiano Carlos Betancur. Una volta tanto, nel gruppo della maglia rosa Luca Capuano, non è successo nulla di rilevante con i big che si sono limitati a controllarsi.

La successiva Teramo-Terni ha visto finalmente tornare all'opera le ruote veloci con un bravissimo Mark Cavendish che ha beffato di pochi centimetri il nostro Alessandro Rubens. Il forte velocista sicliano ci aveva creduto fino all'ultimo, salvo venire scavalcato proprio negli ultimi metri. Completa il podio lo spagnolo José Joaquin Rojas Gil mentre si rivedono in top ten Paolo Bitta e Luca Heldram nella giornata in cui Marco Ranzani si è sostanzialmente riposato.

Le  Interviste dopo la Teramo-Terni

CAPUANO (a Chieti): Giornata tranquilla, speriamo lo sia anche quella di domani.
ESPOSITO: Per fortuna, tutto tranquillo. Peccato che Mattia Gavazzi si è staccato, perchè poteva dire la sua nella volata di oggi ma non sta bene.

Top & Flop

TOP:

Rubens: In volata si fa trovare pronto e pede solo per un'inezia

FLOP:

Ranzani: In una tappa adattissima a lui si concede una giornata di riposo che potrebbe costargli la maglia Rossa finale. 

LE CLASSIFICHE